Archivi categoria: Uncategorized

Un anno fantastico con Luciano!

La fine del 2010 è stata ricca di novità e soddisfazioni per chi segue Luciano:  il nuovo album subito primo in classifica, la partenza del Tour negli stadi e poi nei palazzetti tutti soldout per circa sei mesi di spettacoli. A fine hanno la chicca della riedizione dell’album con “Tutte le facce del mostro” che ha riportato “Arrivederci, Mostro!” nuovamente in vetta alla classifica, ed ha reso felice chi come me non aveva comprato ancora l’album e si è trovato sotto l’albero il disco con versione originale, acustica e live! Potrei parlare anche dei tantissimi premi e riconoscimenti ricevuti da Luciano, ma ne cito solo i più importanti:

Leggi il resto di questa voce

QUASI ACUSTICO Tour Teatri 2011, info e prevendite e calendario

Leggi il resto di questa voce

In primo piano: Palasport 2010, tutte le info

Come promesso da Luciano nel suo ultimo diario di bordo ecco il calendario dei prossimi concerti di Luciano nei palasport:

Leggi il resto di questa voce

Liga da Venezia: Un film dal sapore sentimentale e civile

Ultima testimonianza dal Lido di Venezia in occasione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che tra tanti artisti internazionali ospita Luciano come “protagonista” del film Niente Paura. Il Corriere della Sera ha pubblicato online un’intervista a Luciano, come tema il film in uscita il 17 Settembre.

Nel film, il mio ruolo è quello di ospite, però, mi piace anche pensare, non senza un pizzico di presunzione, di essere anche stato uno spunto. La proposta che mi è stata fatta dal regista, Piergiorgio Gay, era quella di cercare di raccontare una parte della storia del nostro paese, ma soprattutto di dare voce, permettetemi di aggiungere, “sentimentale”, ad un insieme di persone che avevano voglia di dare il loro punto di vista in merito. Il mio lavoro è stato quello di vedere come inserire i miei brani in questo racconto. Ho partecipato con qualche intervista e ho registrato alcune delle mie canzoni voce e chitarra o voce e piano. Il risultato è un film che emoziona e fa riflettere, che trovo molto vicino alla mia canzone, Buonanotte all’Italia. Si tratta di un lavoro più sentimentale che ideologico, più civile che politico.

Leggi il resto di questa voce