Bologna Stadio Dall’Ara (04/09/2010)

Bologna, Stadio Dall’Ara. Ore 21.15 riparte il Tour Stadi 2010 con un sold-out. Un mese di pausa, il tempo necessario per ricaricare le pile e ributtarsi nelllo show. Il Liga si sente a casa, parla molto col pubblico, lo show è potente più che mai. Da segnalare l’aggiunta di un brano in scaletta, “Quella che non sei” pescato da Buon Compleanno Elvis.

Chicca dello show il momento acustico. Luciano si rivolge al pubblico ed esclama: “Durante questo tour, a questo punto dello spettacolo –spiega Luciano– abbiamo sempre fatto un pezzo acustico diverso per ogni sera. Stasera sono piacevolmente costretto a concedermi una deroga. Il brano che andiamo ad eseguire, pur avendolo già suonato, non possiamo non farlo. E’ una lettera indirizzata a una persona che, guarda caso, è proprio di questa città“.
A questo punto comincia un’esecuzione emozionante più che mai di “Caro il mio Francesco” .
Sul finale del brano Luciano continua: “Bologna, fai tu il giusto tributo per quello che ha fatto e per la persona che è Francesco Guccini!“. In quel momento un fascio di luce illumina Francesco seduto in tribuna al Dall’Ara. Il viso del “Guccio“, visibilmente commosso appare sugli schermi giganti del palco con il pubblico che gli regala una standing ovation.

LINK all’album di foto Flickr dell’evento

Durante questo tour, a questo punto dello spettacolo –spiega Luciano– abbiamo sempre fatto un pezzo acustico diverso per ogni sera. Stasera sono piacevolmente costretto a concedermi una deroga. Il brano che andiamo ad eseguire, pur avendolo già suonato, non possiamo non farlo. E’ una lettera indirizzata a una persona che, guarda caso, è proprio di questa città“.
Parte “Caro il mio Francesco” eseguita con straordinari intensità e trasporto.
Sulla coda finale del brano Luciano interviene: “Bologna, fai tu il giusto tributo per quello che ha fatto e per la persona che è Francesco Guccini!“. In quel momento un fascio di luce illumina Francesco seduto in tribuna al Dall’Ara. Il viso del “Guccio“, visibilmente commosso appare sugli schermi giganti del palco con il pubblico che gli regala una standing ovation.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: